pizzavillage2023

PizzaVillage a Bari: condivisione e allegria

pizzavillage2023

Si è conclusa ieri l’ultima tappa del tour italiano 2023 del Coca-Cola Pizza Village@Home che - dopo le tappe di Palermo, Padova, Bologna e Torino -, ha visto cinque maestri pizzaioli realizzare le loro migliori pizze a Bari. Un hub di produzione ha accolto le performance di Antonio Falco (L'Antica Pizzeria Da Michele), Errico Porzio (Pizzeria Errico Porzio), Pino Celio (Lucignolo BellaPizza), Salvatore Vesi e Vincenzo Gueli (Pizzeria Vesi), le cui creazioni sono poi state consegnate a domicilio da Glovo, delivery partner dell’iniziativa.

pizzavillage2023Gradite dal pubblico le masterclass, che hanno consentito ad alcuni fortunati prescelti di poter imparare, grazie agli insegnamenti dei top player del forno a legna, i segreti e la manualità per riuscire a realizzare una pizza in casa. Immancabile l’appuntamento nella sede de L ’Antica Pizzeria da Michele con il maestro pizzaiolo Giuseppe Locatelli, che ha svelato i principi basilari per realizzare la pizza: dall’impasto alla stesura, dal completamento della pizza con i suoi prodotti, sino alla cottura ideale in forno. I partecipanti, donne e uomini, casalinghe, professionisti e imprenditori tra i 30 e i 60 anni, si sono cimentati, con le mani in pasta e con la pala da forno, tra difficoltà e allegria, nella esecuzione delle opere culinarie.

A Fondazione Banco Alimentare Onlus, charity partner dell’iniziativa, sono state consegnate le materie prime non utilizzate e donate bel mille pizze per i più bisognosi. Per il terzo anno consecutivo Coca-Cola si conferma title sponsor dell’evento, con il sostegno del founding partner Mulino Caput e degli official partner Leffe, Latteria Sorrentina, Ciao-Il Pomodoro di Napoli, Caffè Kenon e Pringles.


novello-in-festa

Imperdibile l'appuntamento con Novello infesta a Leverano

novello-in-festa
Mancano pochi giorni alla 25esima edizione di “Novello infesta” della Pro Loco Leverano (Lecce), che dal 3 al 5 novembre celebra la produzione vitivinicola locale, il brindisi d’autunno con il vino nuovo e le eccellenze del territorio.

“Sono passati 25 anni da quando abbiamo cominciato quest’avventura – spiega il presidente di Pro Loco Leverano, Giuseppe Notarnicola - . Tantissime cose sono cambiate. Siamo cambiati noi che da poco più che ragazzini siamo diventati adulti e messo su famiglia. È cambiato il paese, il centro storico di adesso è completamente diverso da quello di 25 anni fa, le tantissime attività commerciali aperte ne sono la conferma. Artisti di strada da tutta Italia, degustazioni del vino delle cantine di Leverano Vecchia Torre, Conti Zecca e Agricola dell’Arneo, e ottimo cibo preparato dai locali del centro storico”.

novello-in-festaForte il supporto dell’amministrazione comunale. “25 anni di Novello in Festa raccontano la trasformazione di un paese - le parole del sindaco, Marcello Rolli - che è riuscito a cambiare, a modernizzarsi senza abbandonare le sue radici profonde, un paese che ha saputo trovare strade diverse, percorsi alternativi per non restare indietro e ha puntato sulla vocazione turistica e sulla trasformazione e modernizzazione del settore agricolo, tenendo i piedi ben piantati nel terreno”.

Quella del 2023 sarà una eco festa: “che si arricchisce di una novità - spiega l’assessore all'ambiente Nuccio Muci -. Con la collaborazione della cooperativa InnovaCtion ci saranno nel centro storico quattro mini isole ecologiche per la raccolta differenziata e due carrelli per la raccolta differenziata mobile, oltre a un'area di stoccaggio per la raccolta dei dati e il monitoraggio in itinere. Alla fine della manifestazione avremo un vero e proprio report sull’impatto ambientale dell'evento al fine di elaborare proposte migliorative nelle edizioni successive”.

“Faremo tutto quello che abbiamo sempre fatto, con massima attenzione – specifica l’assessore alle attività produttive, Andrea Zecca -, apriremo il COC di supporto alla polizia locale con la protezione civile, chiuderemo il centro storico già da giovedì alle 12 e poi negli altri giorni dalle 16 e, per alleviare pur in maniera parziale il disagio che creeremo ai residenti, stiamo distribuendo un pass gratuito per parcheggiare in tutte le aree di sosta del paese quindi comprese le aree a pagamento con strisce blu".

Non occorre far altro che alzare i calici, dunque : “Ci siamo quasi ma l’emozione è sempre in agguato – commenta il vicesindaco Pierluigi Valentino - . Il traguardo di quest’anno è importante, il nostro centro storico ha cambiato volto proprio per l’occasione, vivremo insieme 25 anni di storia, di cultura, di dedizione e tradizione. Aspettiamo i leveranesi, coloro che vivono qui ma anche i fuori sede, e tutti i salentini e i turisti che vorranno condividere con noi questo momento”.

Tra gli eventi in calendario: la Città delle Parole a cura di Teatro Koreja, Stella Grande in concerto con la sua pizzica, Niuri te Sule live, all'interno di Palazzo Gorgoni la mostra di foto dedicata ai 25 anni dell’evento, la collettiva di "Scultura e Artigianato d'Autore" al convento di Santa Maria delle Grazie, alle 17.30 del 3 novembre il convegno dedicato all'innovazione e alle competenze tecnologiche e la necessità di intersezione tra produzione, prodotto e distribuzione finale della D.O.C. per progredire nel mercato vitivinicolo presso la Bcc di Leverano, Music Lab con Generazione Zero, e poi tante altre iniziative.

Il borgo antico si trasformerà in un palcoscenico a cielo aperto, con l’obiettivo di valorizzare il vino novello che a Leverano è una DOC e segue quindi uno specifico disciplinare di produzione. Dal colore rosso rubino, ha un sapore sapido e asciutto e un odore che porta alla mente il mosto e la vinaccia. Novello in Festa è organizzato con il supporto oltre che del Comune, del Gal Terra d’Arneo e degli sponsor Bcc Leverano e Pizzeria da Franco. Tutti i locali del centro prepareranno e presenteranno pietanze tipiche del periodo e del territorio, suddividendole tra loro: polpette, carne a pignatu, arrosti, rape, castagne, bun, pittule e mille altre leccornie come le crepes dolci e le pucce a km zero della pucceria CASAbirrozza.

Tutto il calendario è disponibile sulle pagine Facebook e Instagram di “Novelloinfesta Proloco Leverano”.


Atto intimidatorio a casaBIRROZZA!!!

Ieri sera all'ora di cena due affamati hanno braccatto Elide Zecca che si trovava, insieme al suo cane Frida, nei pressi della famosissima pucceria....
I due sciupati avventori a volto scoperto e con armi contundenti, una coltello e una forchetta, hanno minacciato di portarsi via Frida se a breve non ci fosse stata la riapertura di casaBIRROZZA!!!

Impariuta e dispiaciuta per i due affamati, Elide ha preso tempo e ha risposto: "Ci penso, adesso ne parlo col il titolare, il dottore agronomo Carlo Paladini, e vediamo se il forno si può riaccendere!!!". Dopo qualche ora di contrattazioni si è giunti a un accordo: si apre ma ci saranno più verdure che carne e il piccante sarà garantito in abbondanza!

A breve aggiornamenti sulla gustosa vicenda.....


ricetta-spaghetti

Spaghetti con taralli sbriciolati, pomodorini e basilico

deborah

Gennaio 25, 20221 Minutes

ricetta-spaghetti

 

Avete mai assaggiato questo primo piatto semplice e gustoso? Gli spaghetti con taralli sbriciolati, pomodorini e basilico sono facili e veloci da cucinare… e da mangiare! La pasta migliore è quella trafilata al bronzo, ancor meglio se fatta in casa, invece per i pomodorini vanno bene sia i datterini pugliesi sia i tondini di Galatina o Palagiano.

A voi la ricetta:

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 gr di pasta;
  • olio extravergine d’oliva;
  • uno spicchio di aglio;
  • un bicchiere di Salice salentino bianco;
  • 150 gr di taralli pugliesi all’olio extravergine d’oliva senza lievito;
  • 300 gr di pomodorini;
  • peperoncino franto q.b.;
  • sale e pepe q.b.
  • qualche foglia di basilico fresco.

Procedimento:

Sbriciolare i taralli e soffriggerli assieme all’aglio schiacciato  e al peperoncino franto. Aggiungere i pomodorini e pian piano schiacciarli con un mestolo di legno. Aggiungere un pizzico di sale e sfumare con il vino bianco e unire gli spaghetti, precedentemente cotti in acqua salata e (mi raccomando) al dente. Spolverare col pepe e aggiungere il basilico.

Questo primo piatto pugliese è idealmente accompagnato dallo stesso vino bianco Salice salentino utilizzato per la preparazione. Buon Appetito!


cuore-di fenicotteri-rosa

Sette regali top per San Valentino

deborah

Gennaio 21, 20221 Minutes

cuore-di fenicotteri-rosa

La Befana è appena volata a cavallo della sua scopa e già si fa strada l’evento più importante dell’anno dedicato agli innamorati: la festa San Valentino del 14 febbraio.  Protagonista l’amore  nelle sue molteplici forme.

Quale l’idea regalo migliore? Dipende… Ecco sette suggerimenti per uomini e donne, selezionati in base al loro carattere, alcuni validi per entrambi e altri con qualche variazione.

PER LEI

  1. Romantica e affettuosa: una scatola di cioccolatini e un peluche, oppure un mazzo di fiori;
  2. Esuberante ed energica: un indumento intimo “ironico”;
  3. Simpatica e socievole: una t-shirt irriverente;
  4. Lunatica: un buono regalo per l’acquisto di cosmetici o delizie gastronomiche a sua scelta:
  5. Rigorosa nelle abitudini quotidiane e puntuale: il suo profumo o la sua crema mani preferita
  6. Avventurosa: una giornata al parco avventura
  7. Sognatrice: un viaggio o una gita fuori porta, con destinazione a sorpresa

PER LUI

  1. Romantico e affettuoso: una foto di coppia racchiusa da una bella cornice;
  2. Esuberante ed energico: un indumento intimo “ironico” o un attrezzo per la palestra;
  3. Simpatico e socievole: una t-shirt irriverente;
  4. Lunatico: un buono regalo per l’acquisto di delizie gastronomiche o capi d’abbigliamento a sua scelta;
  5. Rigoroso nelle abitudini quotidiane e puntuale: il suo profumo preferito o un’agenda;
  6. Avventuroso: una giornata al parco avventura
  7. Sognatrice: un viaggio o una gita fuori porta, con destinazione a sorpresa

E tu, che cosa regalerai alla tua dolce metà per San Valentino?! 


artigiano-in-fiera

Tutta la Puglia a L’Artigiano in Fiera 2021

deborah

Novembre 30, 20212 Minutes

artigiano-in-fiera

 

È ormai alle porte l’evento che tutti attendevano: l’Artigiano in Fiera a Fieramilano Rho, che dal prossimo 4 Dicembre allieterà i cinque sensi di tutti i visitatori con degustazioni, oggetti ed esperienze multisensoriali provenienti da ogni parte del mondo. Non poteva mancare la Puglia (padiglione 4) con le sue tipicità: dalle montagne di taralli ai liquori Essenza Garganica con il suo nuovo Gargano Gin, dalle birre artigianali Gruit e Birrificio degli Ostuni ai saporiti salumi Salcuno e così via.

Fiore all’occhiello è anche la cosmesi naturale a base di olio d’oliva biologico. Lasciarsi trasportare dai profumi delle creme corpo idratanti, lenire mani e labbra screpolate ed esfoliare la pelle con scrub a base di noccioli di albicocca: tutto ciò sarà possibile con i brand “la toccasana salentina” e “Pugliami – Olive Oil Cosmetics”, presso lo stand N136.

Cosmetici antiage, elisir occhi e labbra a tripla azione (borse, occhiaie, rughe) e tutto il necessario per la detersione quotidiana del viso (latte detergente, tonico e acqua micellare), in originali borse juta.

Incursioni di gladiatori, ballerine di pizzica, gondolieri e teste di moro porteranno nello stand le pashmine colorate della linea Spugliami. Le massaie pugliesi saluteranno tutti coloro che vorranno conoscere meglio le linee cosmetiche, illustrando ingredienti e principi attivi naturali, vegani e a km zero. Le cupole dei Trulli saranno ideali regali per il benessere delle persone care.

Padiglione 4 Puglia, stand N136. A presto!


natale

Cinque idee low cost per i tuoi regali di Natale

deborah

Novembre 23, 20212 Minutes

natale
Le festività natalizie sono vicine e molti cominciano a pensare ai regali di Natale per sé e per i propri cari: parenti, amici, colleghi, etc.

Quest’anno gli aumenti hanno cau­sato un rialzo dei prezzi del +3%, come dichiarato dal Codacons, e gli italiani avranno un minor potere d’acquisto. Scatta così la corsa al pensierino low cost, divertente o utile, purché susciti emozione in chi lo riceve.

Alcune idee low cost originali:

  1. Quante volte abbiamo desiderato addormentarci cullati dalle onde del mare? In Rete sono disponibili vari diffusori di suoni, incluso quello delle onde ocea­niche e con proiettore effetto mare incluso, a meno di 50 euro ;
  2. Un piatto tipico regionale italiano è sempre un’emozione unica, specie se qual­cuno ci porta tutti gli ingredienti necessari. Non resta che seguire le istru­zioni e viaggiare con tutte le papille gustative in Sardegna, Lazio, Lombardia, Puglia (le orecchiette alle cime di rapa sono una pietanza irrinunciabile), etc. Con 8 euro tutto è possibile…
  3. A qualsiasi età, tutti hanno sempre bisogno di una crema mani idratante e leni­tiva, per proteggersi dal freddo e dalle screpolature. E se fosse contenuta in un comodo mini trullo di Alberobello al costo di 10 euro?
  4. Ogni tanto un tocco vintage fa bene alla mente e al corpo. Un classico cd musi­cale oppure, per i più nostalgici, un vinile. Prezzi differenti per tutte le ta­sche!
  5. La saponetta profuma cassetti è un must have irrinunciabile. Fragranze natu­rali, artigianali ed economiche (3 euro) create con amore.

Se ciò che conta è il pensiero, la scelta è vasta per qualsiasi esigenza. Natale è condi­visione di esperienze, saperi, sapori e, perché no, suoni!


saponetta-san-rocco-leverano

San Rocco da Leverano si converte alla cosmesi salentina

deborah

Agosto 13, 20212 Minutes

saponetta-san-rocco-leverano
Ogni anno la ridente cittadina di Leverano, in provincia di Lecce, festeggia il suo patrono San Rocco (de la Croix) nella notte tra il 15 e 16 agosto.
Protettore della peste, pellegrino e taumaturgo francese nato a Montpellier tra il 1345 e il 1350 e morto a Voghera, nella notte tra il 15 e il 16 agosto del 1376 o 1379), è stato il secondo santo più invocato dai cittadini cattolici europei, per invocare la guarigione dal temuto COVID-19, secondo una ricerca condotta via social su un campione 1158 persone principalmente italiane e francesi dopo Santa Rita da Cascia (fonte: “Ethics, Medicine and Public Health”).

La manifestazione è organizzata dal Comitato Festa di San Rocco e ogni anno accoglie migliaia di visitatori provenienti da tutto il Salento, oltre ai numerosi turisti che in questo periodo soggiornano nella zona. Fuochi pirotecnici, street food, giochi, concerti bandistici e tanto divertimento per grandi e piccini. Leverano si anima dal 15 al 18 agosto ed è impossibile non lasciarsi trasportare dall’allegria dei suoi cittadini e dai sapori dei piatti tipici locali: dalle costolette di castrato alla brace condite con aglio, olio e rosmarino e servite calde con bruschette di melanzane trifolate, alle melanzane ripiene, sino alle famose pucce farcite con ogni genere di bontà culinaria.

E se in Italia il nome “Rocco” si classifica al 123° posto tra quelli più comuni, in Puglia sale al 40°. La pucceria a km zero di Leverano casaBIRROZZA ha così pensato di celebrarlo con un simpatico omaggio per tutti coloro che festeggeranno il santo con una delle sue pucce salentine doc: una saponetta raffigurante simbolicamente il cittadino leveranese “Don Rocco da Leverano”, ideale per l’igiene personale e per profumare armadi e cassetti, prodotta dall’azienda leveranese lu sciarabbà.

Un’iniziativa rispettosa delle attuali normative vigenti dato che la pandemia da COVID-19 non consentirà il regolare svolgimento di tutte le attività tradizionalmente previste per la festa di San Rocco.

casaBIRROZZA è aperta tutte le sere in via Fontana 58. Prenotazione tavoli al 338/1047356.

Seguiteci su:
Facebook : www.facebook.com/casaBIRROZZA
Instagram: www.instagram.com/casabirrozza


casabirrozza-puccia-birrozza

I sei cibi più ricercati dai turisti in Salento

deborah

Agosto 11, 20213 Minutes

casabirrozza-puccia-birrozza
Vacanze in Salento, rotolando verso il tacco d’Italia. Oltre a mare, sole e vento, non possono mancare i cibi tipici pugliesi di cui si sente parlare ormai in tutto il mondo: ingredienti genuini, ricette semplici e gustose, per ogni tasca e per ogni età.
Per “una colazione da campioni”, come recitava un famoso spot pubblicitario, il re è il pasticciotto leccese: crema pasticcera, crema pasticcera e amarene, mandarino, limone, mirtillo, pistacchio, etc… Le varianti sono numerose ma quella originale è la prima, mentre quella più famosa è la con frolla e crema con aggiunta di cacao (il famoso Pasticciotto Obama creato nella Pasticceria Cherì di Campi Salentina, durante la campagna elettorale americana del 2008, vinta da Barack Obama da cui prende il nome). Per coloro che amano osare si potrebbe andare oltre e gustare il fruttone, un pasticciotto ripieno di pasta di mandorle e marmellata di mele cotogne, ricoperto da cioccolato fondente.

A metà giornata uno spuntino è d’obbligo: un rustico di sfoglia con ripieno di besciamella, pomodoro e mozzarella. Questo tipico street food salentino lo si trova ovunque nelle rosticcerie e nei bar e lo si può portare con sé in spiaggia o mangiare al volo.

Proseguiamo con la frisa condita con pomodori freschi e basilico, ideale per grandi e piccini come antipasto: ben “sponzata” (che significa “inzuppata”, nel nostro caso di acqua) e condita con olio extravergine d’oliva, sale e origano.

A pranzo un piatto di “sagne ‘ncannulate” o “sagne torte (ritorte)”: pasta di semola di grano duro fatta in casa formata da striscioline lunghe e attorcigliate, condite solitamente con pomodoro fresco e basilico e una spolverata di ricotta forte leggermente piccante. Alternativa sono le orecchiette pugliesi (originarie della Terra di Bari) con cime di rapa e mollica di pane raffermo soffritta assieme alle acciughe e al peperoncino. Caffe in ghiaccio con latte di mandorla per digerire.

In serata una passeggiata in riva al mare e poi una puccia a km zero farcita con ingredienti locali e (spesso) due gocce di vincotto salentino, magari presso la conosciutissima e gettonatissima casaBIRROZZA a Leverano (Lecce). La puccia è un pane tipico che non ha bisogno di presentazioni, esportato per la gioia dei pugliesi nel mondo.
Buone vacanze pugliesi a tutti.

casaBIRROZZA è aperta tutte le sere in via Fontana 58. Prenotazione tavoli al 338/1047356.

Seguiteci su:
Facebook : www.facebook.com/casaBIRROZZA
Instagram: www.instagram.com/casabirrozza/


casa-birrozza-carabinieri

Scoperta frode ai danni di casaBIRROZZA a Leverano

deborah

Luglio 29, 20212 Minutes

casa-birrozza-carabinieri

 

Il maresciallo ‘nzino della stazione dei Carabinieri di Leverano, insieme all’appuntato ‘ntonuccio, hanno colto in flagrante il leveranese doc Rocco detto “il mangione” mentre falsificava e vendeva nel mercato della “chiazza cuperta” i famosi “punti di casaBIRROZZA“. Il titolare del locale, Dottore Agronomo Carlo Paladini, ha commentato l’accaduto esclamando: “cannaruti sì ma fessi no”.

La raccolta punti della famosa pucceria leveranese è un sistema di fidelizzazione del cliente: per ogni puccia acquistata, il cliente ottiene un punto utile alla raccolta e in palio ci sono vari premi che spaziano dall’abbigliamento alla cosmesi, dal food alle birre, sino ai souvenir. Un modo per far conoscere a tutti l’ampia gamma di prodotti pugliesi che l’azienda lu sciarabbà di Carlo Paladini commercializza in Italia e all’estero, sia in punti vendita tradizionali che turistici, a cominciare dai principali scali aeroportuali italiani.

Ecco i premi in palio:
• 6 punti: una BIRROZZA 33 cl a scelta tra laCHIARA, laMARA e laROSSA
• 10 punti: una puccia o una crema idratante la Toccasana salentina 100 ml o un Tris Condimenti per pasta lu sciarabbà o un tamburello casaBIRROZZA
• 15 punti: una valigetta Tris BIRROZZA o una crema mani Pugliami 100 ml o una t-shirt uomo Spugliami/ t-shirt donna Spugliami
Tra una BIRROZZA e una puccia servita su un tamburello di pizzica salentina, seduti a lume di candela al piano terra o affacciati al luminoso balconcino posto al primo piano, non resta che rilassare la mente e lo spirito. La raccolta punti è valida fino al prossimo 31 dicembre.

Ecco il biglietto (fronte e retro) della raccolta punti incriminata:

raccolta-punti-casabirrozza
Aspettiamo quindi la chiusura delle indagini
e ricordiamo che casaBIRROZZA è aperta tutte le sere in via Fontana 58. Prenotazione tavoli al 338/1047356.

Seguiteci su:
Facebook : www.facebook.com/casaBIRROZZA
Instagram: www.instagram.com/casabirrozza/